Un bilancio oltre i numeri

di Anna Lisa Ghini Giglio


Un’anziana suora ci apre un cancello ed entriamo nella replica del Tepidarium di Santa Cecilia e subito ci appaiono due tele di Guido Reni. Un salotto buio, religioso silenzio, e all’improvviso la visione di una grande pala di Caravaggio: ‘La Conversione di Saulo’ della
collezione Odescalchi, accessibile solo a pochi fortunati visitatori. Un grande hall dagli arredi ispirati a una nave da crociera di inizio Novecento: siamo nel Transatlantico di Palazzo Montecitorio. Sono solo alcune delle immagini rimaste impresse durante le prime visite del Programma Generale di Insieme a Roma 2016/17, visite che proseguiranno con quella a Palazzo del Quirinale il 14 dicembre: una maniera egregia di celebrare il prossimo quarantennale dell’ACDMAE.
Ormai abbiamo superato la soglia del centinaio di iscrizioni solo per il Programma Generale, con una fortissima componente di socie straniere, provenienti un po’ da tutto il mondo, che continuano ad aderire al nostro programma. Un bel gruppo colto, curioso, vivace.
Ma, al di là dei numeri, valgono le emozioni che la Grande Bellezza romana ci offre. ‘Ho visto tante cose stupende. Ringrazio Dio di avermi dato l’opportunità di vivere a Roma’ mi ha scritto una socia di Insieme a Roma dopo una passeggiata di Brisk Walk con Francesca
Vattani. Un modo suggestivo e toccante di esprimere l’apprezzamento per quello che facciamo.
E, a proposito di apprezzamenti, come voi sapete Andrea Miraglia del Giudice e io abbiamo lavorato intensamente a Insieme a Roma, dossier che non avrei potuto sinceramente gestire da sola. Andrea è stata per me e per Insieme a Roma una risorsa preziosissima, indispensabile.
Un grazie particolare a Anna Iannucci, Maria Grazia Ferrari, Milena Padula e Paola Mozzi e a numerosi Funzionari del MAE per averci offerto opportunità di visite straordinarie. Sono più che grata a Francesca Vattani che, con il suo Brisk Walk Group, ha arricchito
l’offerta di Insieme a Roma in maniera determinante per le nuove iscrizioni. E’ stata una grande fortuna lavorare con Pina Miniero, insuperabile guida e sostenitrice dei nostri progetti. Infine, grazie di cuore alla meravigliosa e insostituibile Bice Pugliese, grande esempio di dedizione ed efficienza, fonte di inestimabili consigli e premure. A
tutte le amiche di ACDMAE e non che ci hanno sostenute, incoraggiate, spronate: itsumo arigatou, per sempre grazie, come dicono i giapponesi.
Andrea e io ora passiamo il testimone a Gulzhanat Boni e a Francesca Bianchi, sicure che anche per loro sarà una bellissima avventura. Proseguiamo comunque con il Bookclub itinerante e, insieme a Francesca Vattani e il suo Gruppo di Brisk Walk, con le
passeggiate nei Parchi & Giardini.

A report beyond the numbers
An aging nun opens the gate ushering us into a chapel hosting the replica of the Tepidarium of Santa Cecilia and then into the presence of two canvases of Guido Reni. A dark, silent lounge, and suddenly the vision of a great artwork by Caravaggio: “The Conversion of Saulo” from the Odescalchi collection, usually accessible only to a
selected few lucky visitors.
A large hall whose furnishings are inspired by an early 1900’s cruise ship: we are in the main hall of Palazzo Montecitorio, nicknamed the Transatlantic.
These are just some of the visual mementoes of the opening visits of the Insieme a Roma Main Program 2016/17 due to continue on December 14th with the visit to the Palazzo del Quirinale: a superb way to celebrate the forty years anniversary of ACDMAE.
So far we have crossed the threshold of one hundred registrations only for the Main Program, many of them coming from countries around the world. And the number keeps rising. A beautiful, curious, lively group. But, beyond the stats, the greatest gratification is the special emotions that the Great Roman Beauty offers us. “I saw so
many wonderful things. I thank God for giving me the opportunity to
live in Rome”; wrote a friend of Insieme a Roma after one run with the Brisk Walk Group organized by Francesca Vattani. A fascinating and touching way of expressing appreciation for what we do.
Speaking of appreciation, Andrea Miraglia del Giudice and I have worked intensely at Insieme a Roma, a commitment that in all honestly I could not have handled all by myself. Andrea has been for me and for Together with Rome a precious and indispensable
resource.
Special thanks also to Anna Iannucci, Maria Grazia Ferrari, Milena Padula and Paola Mozzi and many MFA’s Officials for offering us the opportunities of extraordinary visits. I am more than grateful to Francesca Vattani who, with her Brisk Walk Group, has enriched the menu of Insieme a Roma in a decisive way. It was a great luck to work with Pina Miniero, an unsurpassed guide and supporter of our projects. Finally, thanks to the wonderful and unreplaceable Bice Pugliese, a great example of dedication and efficiency, a source of
invaluable advice and care. To all ACDMAE friends and beyond who supported, encouraged, and spurred us: itsumo arigatou, forever thank you, as the Japanese say.
Andrea and I now pass the baton to Gulzhanat Boni and Francesca Bianchi and we are sure they will greatly enjoy this beautiful adventure. We continue with the itinerant Bookclub and, along with Francesca Vattani and her Brisk Walk Group, we will ‘run’ the Parks & Gardens Group.

Anna Lisa Ghini Giglio
giglio

Master dall’Universita’ Lumsa di Roma e Dottorato all’Universita’ di Hull (Gran Bretagna). Ha effettuato ricerche su minoranze etniche, conflitti statali e non statali, violenza e non violenza politica collaborando con IsIAO (Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente) e CeMiSS (Centro Militare di Studi Strategici) di Roma e le Universita’ di Trieste e di Udine. Ha vissuto in Cina, Giappone, Hong Kong e Pakistan.

Nessun Commento inserito

Lascia un commento

 

Puoi usare codiceHTML tag e attributi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>